IL GUSTO DI DONARE

Il verbo che mi rappresenta di più è “donare”. Nella vita ho sempre dato troppo agli altri: affetto, riguardi, regali, sostegno… 

Ho sempre amato dare, lo trovo una dimostrazione d’amore che gratifica il destinatario e nutre me stessa

Rendere l’altro felice, stupirlo, trasmettergli sicurezza rispetto alla mia presenza, sono comportamenti che mi hanno sempre fatto sentire bene, vitale e in pace.

Oggi ti dico che essere gentili, generosi e attenti è molto bello e so che è importante farlo per la giusta ragione.

Mi spiego meglio: fino a qualche anno fa le mie azioni nei riguardi degli altri erano condizionate da una ricerca di approvazione, reciprocità e amore che colmava delle lacune di relazione sia rispetto agli altri che rispetto a me stessa. 

Non c’è nulla di male nel cercare di avere un impatto favorevole nella vita delle persone che amiamo, purché questi sforzi non siano mossi dalla necessità di fuggire da altro o appagare mancanze e che alla base delle azioni che compiamo ci sia una solida consapevolezza di noi stessi, che ci conferisce una sincera libertà nei nostri comportamenti.

Hai presente il papà super impegnato, sempre in giro per lavoro e che riempie i figli di regali? Ecco, molto bello fare e ricevere un dono, ma se lo fai per farti amare, colmare il vuoto di un’assenza o in risposta a un senso di colpa, forse quell’atto d’amore è condizionato da bisogni che sarebbe bene indagare e soddisfare in un modo sano e dedicato.

DARE E RICEVERE

Nella mia vita precedente è capitato anche a me di dare agli altri e dimenticarmi di me stessa

Da una parte trascuravo di prestare ascolto ai miei bisogni, comprenderli e soddisfarli; dall’altro non lasciavo spazio agli altri di dedicarmi le attenzioni che desideravano regalarmi, in modo incondizionato

Mi sentivo sempre in debito, probabilmente a causa di un’insicurezza di base che non mi faceva sentire adeguata o certa di piacere e di essere amata dai miei cari e quel che mi addolorava di più era la sensazione che quel che facevo non fosse mai abbastanza.

È stato questo il vuoto esistenziale di cui ho voluto prendermi cura prima di tutto. 

Mi sono guardata dentro e attraverso l’apprendimento e la pratica di specifiche tecniche e strategie che oggi metto a disposizione dei miei clienti, ho iniziato a garantire amore, approvazione, apprezzamento io per prima a me stessa.  La naturale conseguenza è stata donare e donarmi in modo incondizionato

Poi ho voluto ristabilire equilibrio nelle relazioni esterne allenando comportamenti utili che mi hanno liberato dagli aspetti viziati della relazione, piano piano ho preso coraggio verificando che l’amore delle persone non veniva meno per una telefonata non fatta o per un regalo meno costoso, anzi! Ho scoperto con stupore e gioia che se non ero io a chiamare, lo facevano le altre persone e quindi fare un passo indietro dava agli altri lo spazio, il tempo e l’opportunità di manifestare il loro affetto per me.

In più la spontaneità delle mie azioni mi ha permesso di entrare in relazione in modo più trasparente e questo ha rafforzato sia le relazioni con gli altri che la mia autostima, in una spirale di leggerezza.

 

ELIMINARE O CORREGGERE

Tra i nostri comportamenti ce ne sono molti che non sono sbagliati in senso assoluto e che, se variati in qualche passaggio, possono diventare utili e funzionali! Non è detto che ciò che facciamo ora, e non porta ancora a risultati significativi, sia da eliminare; probabilmente si può modificare a nostro vantaggio.

Io adesso nella vita e nel lavoro offro quel che valuto opportuno e mi sento appagata e gratificata.

Le mie scelte sono consapevoli, equilibrate e le faccio in serenità, pertanto indipendentemente dal fatto che si rivelino essere più o meno azzeccate, sono comunque e sempre quelle giuste, unicamente perché sono le mie.

Mettiti in cammino insieme a me e mentre impari ad amarti e lasciarti amare, chiarisciti a chi dare, cosa offrire, per quale motivo donare e come farlo. 

Testa sulla tua pelle il grado di leggerezza che ti regala la capacità di amare in modo equilibrato e incondizionato! 

Hai voglia di imparare ad amarti? Desideri diventare la tua priorità? Quanto ti piacerebbe acquisire l’abitudine di regalarti dei rituali di benessere che ti facciano stare sempre meglio? Se pensi di meritare tutto questo e molto altro, contattami subito!

Pin It on Pinterest

Share This