CHI DECIDE COSA È GIUSTO PER TE? 

E soprattutto chi esprime la sua opinione su cosa sia giusto per te, ti dice anche in base a quali criteri

Tu per esempio, hai chiare quali siano le condizioni che devono verificarsi per vivere uno stato di benessere, gioia, serenità o magari entusiasmo, sicurezza, passioneQuesta è una riflessione che è tanto utile fare ogni volta che ci troviamo a fare scelte e prendere decisioni perché nella misura in cui abbiamo consapevolezza delle regole della nostra soddisfazione e del nostro star bene, noi siamo in grado di procurarci questi stati d’animo con disinvoltura.

Ti è mai capitato di percepire quel senso di disagio in seguito a una decisione presa con difficoltà o imbarazzo?

Il più delle volte questo è dovuto a una mancata consapevolezza rispetto allo scopo che guida le tue azioni, ai tuoi bisogni o ai valori che persegui con i tuoi comportamenti.

SOLO TU PUOI SAPERE COSA È BUONO PER TE

Ti faccio un esempio personale: nella mia famiglia sono tutti laureati … tutti tranne me. E non parlo solo della più stretta cerchia di familiari, ma anche di quella allargata: cugini, zii, prozii ecc. … Come minimo una laurea in giurisprudenza non gliela toglie nessuno!

Io per me ho scelto altro. Ho conseguito una formazione più tecnica che mi ha consentito di esprimere su un livello pratico i miei talenti.

Se avessi ascoltato la maggioranza delle persone che mi circondavano, a quest’ora probabilmente starei ancora tentando di dare il primo esame. Invece ho deciso di assecondare e potenziare un’attitudine nel “fare” quasi magica, che mi ha consentito di acquisire esperienze professionali a dir poco straordinarie, di cui sono felice e che costituiscono la solida impalcatura su cui ho continuato a definire la mia professionalità.

Altro esempio: il sabato e la domenica io e la mia famiglia eravamo soliti andare a mangiare fuori. Il sabato era il giorno giusto per una buona pizza, mentre la domenica giravamo per agriturismi o locali assai particolari. Ecco, tutto ciò si scontrava con l’impegno che io avevo preso con me stessa, scegliendo di perseguire il mio benessere, decidendo di assumere comportamenti in salvaguardia di questo valore.

Per esempio, io ho scelto come voglio vedermi e sentirmi sia fisicamente che emotivamente ed ho deciso di seguire un’alimentazione sana ed equilibrata che prevede un solo pasto fuori a settimana e una buona dose di attività fisica: all’inizio sembrava impossibile andare a fare del trekking da sola, mentre adesso so che è una strategia per ricercare ciò che mi fa stare bene a lungo termine

decidere-per-la-propria-vita

SCELTE E DECISIONI SONO ATTI D’AMORE QUOTIDIANI

Cosa significa concretamente tutto questo? 

Significa che la vita è fatta di scelte e di decisioni! E tanto più sai rinunciare a ciò che ti allontana da loro, sei anche in grado di riconfermarle, rinnovarle e conferire loro un prezioso valore che fortifica la tua identità e la tua autostima!

Ci sono tante cose che, nella vita di ciascuno, capitano. Le scelte e le decisioni invece, rientrano in quei comportamenti che ognuno stabilisce di voler attuare consapevolmente. Il bello è che nessuno può scegliere per te e che nessuno, eccetto te, può valutare quale sia la decisione giusta per te. Aspetto ancor più importante: la propensione a scegliere e decidere è un’abilità che fortifica la capacità di rispettarti, esalta il tuo amor proprio, ti conferisce potere personale

Ricorda che ogni volta che “non scegli”, in realtà stai scegliendo di non agire, non ascoltarti ed allontanarti da te.

Io oggi ho a disposizione le strategie necessarie per amarmi quotidianamente e so di poter guidare con l’esempio te, ora, e tutte le persone che in qualsiasi momento avranno bisogno di esercitare questi metodi ed acquisire nuove capacità. Scegli di metterti al centro del tuo mondo ora e decidi di contattarmi per fare insieme il primo passo verso la miglior versione di te!

Pin It on Pinterest

Share This
Hai bisogno di una mano?